Gestire efficacemente computer, programmi e applicazioni

Tel. 06.50.91.42.91 Mob. 334.29.74.819
Email: giorgio.carrozzini@gmail.com

Cura contro il blocco creativo

Scritto da 

Quanto il lavoro si blocca e non riesci a fare qualcosa. E' il famoso blocco creativo.

Come si fa a sbloccare una situazione bloccata da minuti o perfino da ore?

Può succedere a qualsiasi professionista di rimanere bloccati per ore su un nodo che non vuole sciogliersi. Accade particolarmente a quelli che lavorano con materie come la matematica, la logica o l’informatica. Può succedere anche a professionisti della scrittura (autori, redattori o editori) o ai professionisti che devono lavorare con la complessità delle leggi dello stato.

Accade a tutti coloro che devono risolvere con stratagemmi e meccanismi complessi problemi di ogni tipo.

Si rimane bloccati sul lavoro senza riuscire a risolvere alcunché per un tempo indefinito. Ma per tutto questo c’è una soluzione.

E la soluzione è proprio nella nostra testa e dipende proprio da come utilizziamo il nostro pensiero…

Alcune soluzioni per sbloccare il proprio lavoro sono:

  • Alzarsi dalla sedia per andare a prendere un caffè;
  • Cambiare completamente attività;
  • Fare una telefonata a qualcuno.

Soluzione al blocco creativo dello scrittore o del grafico

Quando arriva il blocco creativo, quello che spesso viene chiamato il blocco dello scrittore, torna utile arrestare il programma per almeno 10 minuti. Avete a disposizione un timer a cipolla, quelli per misurare i tempi di cottura dei cibi in cucina? Bene caricate il timer 10 minuti. Salvate i progressi fatti (che sia un foglio di testo, un foglio di calcolo o un programma per la redazione professionale del piano business), alzatevi dal vostro posto di lavoro, fate circolare il sangue nelle gambe, fate un giro della stanza, pensate ad altro. Quando suonerà il campanello del timer e tornerete al lavoro stranamente avrete le idee chiare e saprete come andare avanti.

Sembra assurdo che per abbreviare i tempi di lavoro sia necessario perdere del tempo in attività apparentemente "inutili". Non è assurdo infatti il problema del “blocco” nel trovare una soluzione ad un problema dipende essenzialmente dal fatto che la nostra mente tende a trovare soluzioni sempre nello stesso modo e secondo una logica ricorsiva. Bisogna trovare una strada diversa e cambiare attività ci rende più... "creativi" appunto... proprio quello di cui avevamo bisogno.

Ho provato personalmente questa tecnica. Apparentemente sembra che inserire 10 minuti di pausa all'interno del proprio programma di lavoro allunghi i tempi ma in realtà li recupererete successivamente. Otto volte su dieci la vostra mente sarà pervasa da un fiume di idee che con "eccessiva concrentrazione" non vi sarebbero venute in mente.

Da cosa dipende questo? In parte da una capacità di elaborazione subconscia grazie alla quale la pausa e il relax favoriscono l'emergere di tutte le idee.

Probabilmente potrebbe dipendere anche dal fatto che stando fermi il sangue non circola più correttamente. Muoversi favorisce l'afflusso al cervello e quindi la stimolazione creativa di nuovi percorsi mentali. E' per questo anche che lo sport da alternarsi anche nell'orario di lavoro può portare grandi vantaggi.

 

METODO PRATICO:

  • Utilizzare un software per la redazione del business plan.
  • Iniziare dalle cose che sapete fare meglio.
  • Non tornare continuamente sul risultato del proprio lavoro. Imparare a sorvolare e andare avanti.
  • Alzarsi per superare il blocco creativo.
  • Raggiungere una visione d'insieme del progetto.
  • Correggere e migliorare quello che abbiamo iniziato.
  • Tentare di fare qualcosa che non eravamo in grado di fare prima.
Letto 2401 volte Ultima modifica il Sabato, 12 Agosto 2017 06:45
Giorgio Carrozzini

E' nato a Roma nel 1972, dopo un lungo e burrascoso percorso formativo scopre il suo interesse profondo per l’informatica. Lavora presso il Zurigo Assicurazione come consulente telefonico seguendo tutto il percorso produttivo delle polizze auto.
Lavora presso BNL Direct Services come exevutive in monitoraggio e reporting sviluppando sempre più approfondite capacità di gestione dei mezzi informatici.
Dopo numerose ed interessanti esperienze lavorative trova la sua vera vocazione come consulente libero professionista in competenze ICT.
Realizza siti internet e organizza corsi di formazione per giovani e adulti in materia di prima alfabetizzazione informatica.

 

Sito web: www.creazione-siti-joomla.com/