Gestire efficacemente computer, programmi e applicazioni

Tel. 06.50.91.42.91 Mob. 334.29.74.819
Email: giorgio.carrozzini@gmail.com

Pause strategiche al lavoro

Scritto da 

Il lavoro può essere masscrante. Non è una battuta umoristica, il lavoro non uccide e nuoce gravemente alla salute. Anche nel lavoro è necessario fare delle pause adeguate. Il corpo continua a comandare con tutta la sua fisiologia. Biosogna prenderesene cura...

La pause al lavoro sono necessarie

Alzarsi dalla sedia è un modo non solo per far circolare il sangue nelle gambe ma anche per diventare più creativi. Davanti al monitor bianco, all'editor di testo, al foglio di calcolo completamente bianco non c'è creatività, non c'è senso critico... c'è solo ripetitività e monotonia. L'assuefazione ci fa diventare insensibili, apatici.

Nel momento dell'elaborazione di un vostro prodotto, un documento (un resoconto), un lavoro complesso che richiede il vostro valore aggiunto è importante saper svolgere le normali mansioni con facilità. Ma non basta. Perché il vostro lavoro sia speciale, è necessario qualcosa di più. Bisogna aggiungere una dose di creatività o di lettura critica.

Quando ci si sente così apatiuci, quando il lavoro sembra bloccato è questo il momento di fare una pausa strategica alzarsi dalla sedia. Distaccatevi momentaneamente dal computer fate il giro del vostro studio, del vostro ufficio o se lavorate in casa del vostro appartamento. Spostate un oggetto, aprite un libro, prendetevi un caffè che non duri più di 3 minuti. A questo punto la vostra mente più rilassata, ma non completamente distaccata dal lavoro, sarà in grado di vedere i problemi che stavate affrontando con una distanza e una prospettiva nuova. Noterete cose che vi erano sfuggite prima e che vi sembreranno talmente ovvie da farvi esclamare: “Come ho fatto a non pensarci prima”!

In questo genere di pausa lavorativa ad esempio il programmatore riesce a trovare la soluzione al suo problema tecnico, il creativo riesce a creare un'idea nuova, lo scrittore e il giornalista trovano l'ispirazione per una frase ad effetto.

E' essenziale saper concedersi delle pause non troppo lunghe nel corso del proprio lavoro. Un alternarsi di produttività e pause può diventare il modo per essere maggiormente produttivi. Quindi paradossalmente la pausa favorisce sia la quantità di lavoro svolto ma anche (e soprattutto) la qualità.

METODO:

  • Se non trovate le idee giuste per il vostro lavoro non indugiate nel vuoto stagno della creatività. Alzatevi.
  • Imponetevi di alzarvi ogni 50 minuti per almeno 10 minuti di pausa.
  • Fate il giro della stanza. Camminate, il movimento mette in moto le endorfine che oltre a rilassarvi riducendo lo stress vi procureranno sensazioni di piacere.
  • Approfittate della pausa: fate ordine nel vostro studio.
  • Prendete nota delle idee che vi sono venute in mente.
Letto 2515 volte Ultima modifica il Giovedì, 20 Settembre 2018 15:26
Giorgio Carrozzini

E' nato a Roma nel 1972, dopo un lungo e burrascoso percorso formativo scopre il suo interesse profondo per l’informatica. Lavora presso il Zurigo Assicurazione come consulente telefonico seguendo tutto il percorso produttivo delle polizze auto.
Lavora presso BNL Direct Services come exevutive in monitoraggio e reporting sviluppando sempre più approfondite capacità di gestione dei mezzi informatici.
Dopo numerose ed interessanti esperienze lavorative trova la sua vera vocazione come consulente libero professionista in competenze ICT.
Realizza siti internet e organizza corsi di formazione per giovani e adulti in materia di prima alfabetizzazione informatica.

 

Sito web: www.creazione-siti-joomla.com/