Educazione Digitale Online

Corsi di Informatica a Distanza

Preparare la strategia di lavoro: visione delle opportunità

Vota questo articolo
(0 Voti)
Visione delle opportunità Visione delle opportunità

È verosimile che il più grosso problema è che non si ha chiarito quale sia il valore aggiunto che un computer può fornire al lavoro.

Quindi la prima cosa da fare è parlare con un professionista che possa ascoltare, conoscere le necessità e mettere davanti agli occhi le opportunità che si hanno.

Vendere fiori? Neppure una semplice attività come vendere fiori si esaurisce nelle rutilanti operazioni di negozio: annaffia, concima, impacchetta, consegna, incassa. Un fioraio che abbia un computer può tranquillamente affiliarsi ad un servizio di consegna a distanza come Interflora ed aumentare i propri guadagni. Anche un fioraio può avere un proprio sito internet con il quale presentare una galleria fotografica delle proprie composizioni floreali.

Un computer apre una finestra sul mondo e su una infinità di opportunità (non solo di guadagno) che non si possono ignorare. Saper utilizzare un computer in modo strategico è essenziale.

Non cadere nell'errore di pensare che una strategia sia una limitazione o un insieme di norme poco plausibili da mettere in atto. Serve... e porta i suoi frutti.

Lavorare con il computer non è molto diverso da lavorare con altri mezzi. Per ogni cosa esiste un metodo, una così detta “best practice” ovvero una prassi di maggior successo.

Questa è la “best practice” per lavorare nel modo più produttivo possibile al computer.

La prassi che suggerisco di seguire predilige la “semplicità”:

  • Semplicità di intenti (ponendo obiettivi definiti, chiari, concreti e possibilmente tangibili);
  • Semplicità di mezzi utilizzando software minimi.

Per arrivare alla definizione di obiettivi definiti nella forma e nella sostanza è necessario avere una visione prospettica del proprio tempo, delle proprie capacità e delle proprie reali esperienze:

  • Quanto tempo ho a disposizione?
  • Quali sono le mie esperienze?
  • Cosa so fare?

Organizzare bene il proprio lavoro in spazi vuoti, liberi da rumori da intrusioni, da distrazioni. Imporsi con sistematicità un metodo lavorativo che preveda la pianificazione del lavoro, l'organizzazione e la gestione del tempo disponibile.

Imparare ad usare il mezzo informatico è solo parte del lavoro che bisogna compiere; imparare facendo è uno dei metodi più semplici e diretti per evolvere le proprie capacità.

Imparare formandosi, imparare confrontandosi con obiettivi e mezzi aiuta ad avere una visione prospettica... (in profondità, in lontananza e ampiamente) sul mondo produttivo.

Lavorare mantenendo la propria concentrazione sul “fare” permette di fissare saldamente il focus sui propri obiettivi.

In questo lungo dissertare di teorie non bisogna però dimenticare che l'obiettivo primario è produrre concretamente, passando direttamente all'azione.

Non bisogna avere paura di sbagliare, sapendo dare sempre la possibilità di correggere gli errori perfezionando di volta in volta il nostro lavoro.

Da ultimo mai dimenticarsi che quando non si riescono a realizzare i obiettivi o a raggiungere gli standard qualitativi che si sperava, è fondamentale sapersi affidare ad un professionista che farà emergere le qualità e le capacità nascoste.

Visione panoramica

Una strategia mentale a cui si può fare riferimento è quella di vedere il lavoro al computer costituito da quattro fasi ugualmente importanti:

  • Opportunità;
  • Intraprendenza;
  • Gestione;
  • Produttività.

Opportunità: un computer fornisce l'opportunità di accedere ad un mondo più vasto tramite l'aumento dei vostri contatti, tramite la velocizzazione delle operazioni (calcolo, scrittura), tramite l'accesso al web. In questo modo accadono cose incredibili e la quantità di informazione che si muove attraverso queste macchine può cambiare davvero la nostra vita.

Intraprendenza: è un’abilità del tutto umana, sembra che abbia poco a che vedere con i computer; la verità è che l'intraprendenza vi servirà per imparare ad usare un computer, non potrete farne a meno perché il futuro è già presente.

Gestione: è necessario saper pianificare, scandire i tempi di lavoro e controllare i risultati ottenuti. I computer, con le loro infinite possibilità rischieranno di farvi perdere la bussola. Rimanere disorientati di fronte all'immenso mare dell'informatica rischia di farvi diventare passivi ed inattivi.

Produttività: sapendo fare una lettura della realtà, colte le giuste opportunità che la tecnologia ci fornisce ed utilizzando con la giusta intraprendenza il mezzo informatico è quasi automatico cominciare a produrre. Perché se avete deciso di lavorare con un computer diventerete voi stessi produttori di idee, di concetti, di calcoli, di video, di foto, di disegni, di grandi sintesi. Potrete produrre o gestire comunità collaborative, progetti di solidarietà sociale o qualunque altro progetto vi venga in mente. Il fine ultimo di imparare ad usare un computer (oltre al più elementare utilizzo per intrattenimento) è quello di produrre.